NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

venetostellatoedirettiva

 

direttiva1

Le lampade ai vapori di mercurio alta pressione (luce bianca) sono di scarse prestazioni. Per ottenere la stessa quantità di luce prodotta da una lampada da 250 Watt ai vapori di mercurio basta usare una lampada da 150 W al sodio alta pressione.

Una lampada ai vapori di mercurio decade nelle prestazioni a tal punto che dopo un solo anno produce una quantità di luce di poco superiore alla metà di quella prodotta in origine. Senza contare gli elevato costi di smaltimento in quanto rifiuti speciali.

 

 

direttiva2

Molti amministratori istallano lampade al mercurio perché, considerano quelle al sodio poco estetiche a causa della luce color arancio che producono. Al di là che i concetti di "bello" e "brutto" sono opinabili, non essendo verificabili sperimentalmente, vanno precisati alcuni punti: le lampade al mercurio emettono una luce di tonalità "fredda", in soldoni danno un tipo di visione un "spettrale" mentre le lampade al sodio alta pressione danno una luce "calda" e confortevole.

Tali concetti sono fisicamente espressi da opportuni parametri misurabili (nel caso specifico è la cosiddetta "temperatura di colore" legata al concetto di "radiazione di corpo nero"; la temperatura di colore di una lampada al mercurio arriva a 4000 K - gradi Kelvin - mentre quella delle lampade al sodio alta p. è inferiore ai 3300 K). Quindi, affermare che le lampade al sodio sono "brutte" è un giudizio privo di senso, emesso sulla base di errati convincimenti personali.

 

direttiva3

Esistono tre tipi di lampade al sodio alta pressione: "standard". "comfort", "a luce bianca". Quest'ultima è di luce bianchissima ma a differenza delle lampade al mercurio ha una luce di tonalità "calda" (o, meglio, una temperatura di colore di 2500 K) sebbene arrivino al massimo a 100 W, comunque valore adeguato per l'arredo urbano.

In definitiva, strutturare tali impianti illuminotecnici e installare lampade contenenti mercurio significa non solo commettere un reato, non rispettando le norme poste dalla direttiva, ma significa anche diffondere sostanze pericolose per l'uomo e l'ambiente, nonchè illuminare con prestazioni scarse utilizzando una tecnologia e strumenti ormai obsoleti.

 

Torna alle Leggi